Luca Maroni 2009 – Miglior vino

Barriano Lazio Rosso 2005

Sensazioni: che gran maturità la sua prugna al profumo. Che coltre densa e carnosa di fibra polposa. Una maturità che è condizione per la sua rotondità gustativa, ma non la sola. Il tannino non sovrabbondante, l’acidità di supporto e dimensione profilante, la nitidezza della realizzazione enologica esecutiva. Queste le altre doti compositivo-tecniche da cui scaturisce la sua qualità analitica e sensoriale così ciliegiosamente avvolgente, così fruttosamente sopraffina.

Consistenza: 31
Equilibrio: 28
Integrità: 25

Impressioni del produttore: Le uve sono state raccolte da piccoli appezzamenti, nella zona viticola del sotto colle Pontino. Vinificazione tradizionale con uve Merlot, Montepulciano e per il restante Cabernet e Sangiovese.